Iscriviti alla newsletter di Sanganeb!

Utilizzando questo form puoi iscriverti alla newsletter di Sanganeb. Ricevere le novità e i diari di bordo periodici sono due delle tante cose che si possono ottenere iscrivendosi.
Clicca qui se non vuoi più visualizzare questo messaggio
Navigation Menu

Naviga con noi

Sanganeb NON è una barca charter, non ha posti in vendita e non ha a bordo personale di servizio. Navigare con noi significa dunque vivere la vacanza con curiosità e spirito di avventura ma ti chiediamo di portare con te anche la tua capacità di condividere in modo positivo le novità che caratterizzano la vita in barca: gli ambienti ristretti, cucinare, fare le pulizie a bordo e magari stare al timone.

Andare per mare infatti comporta delle responsabilità e desideriamo che le persone che partecipano a queste vacanze speciali ne siano consci. Queste responsabilità infatti ci coinvolgono tutti sia dal punto di vista della sicurezza che da quello economico; perciò riteniamo equo che tutte le persone a bordo partecipino alla condivisione delle spese: cambusa, carburanti, porti, manutenzione barca ecc. ecc. in base al periodo di permanenza, alla sistemazione e sopratutto al numero di persone presenti in barca.

A bordo potrete trovare : un gommone con chiglia in vetroresina da 3, 60 metri fornito di motore da 15 CV che vi permetterà di esplorare le baie e gli angoli più nascosti delle isole , nonché di praticare lo snorkeling e la pesca alla traina.

Programma

Nel mondo della navigazione e soprattutto della vela la parola “PROGRAMMA” non ha il carattere rigido che normalmente le viene dato. Le condizioni del tempo, del mare e del vento rendono infatti unico ogni giorno, permettendo però, con la loro imprevedibilità, soltanto di abbozzare una “tabella di marcia” e non di stabilire una programmazione definitiva e a lungo termine; cosa che in ogni caso non impedisce di visitare sempre luoghi nuovi e diversi l’uno dall’altro.

La sensazione dominante di una vacanza in barca a vela è così quella di assoluta libertà, infatti, non c’è niente di paragonabile allo svegliarsi, ammirare il paesaggio incantevole che ci circonda fare un bagno nella frizzante acqua del mattino e decidere al momento cosa fare per il resto della giornata.

D’altra parte, è giusto sapere che questo tipo di vacanza, che offre così tanto, richiede però di portare con sé una minima dose di spirito di adattamento, che comprende anche essere disposti a rinunciare ad una parte della propria privacy.

Tutti dovranno partecipare, dunque, alla normale vita di bordo, ciò vuol dire aiutare a cucinare, riassettare e mantenere pulita ed in ordine una barca che abbiamo trovato altrettanto pulita ed in ordine, facendo propria una caratteristica tipica della convivenza in barca: un perfetto equilibrio tra il dovere e il piacere.

E’ dunque importante ricordare che se questo equilibrio dovesse venire a mancare, cadrebbe lo scopo stesso per cui si è scelto questo tipo di vacanza.

Il compito del comandante, quindi, non è quello di lavorare al servizio di tutti, ma di coordinare le attività di bordo dal momento della partenza fino a quando non ci saluteremo all’arrivo, questo naturalmente non lo esime dal partecipare agli incarichi di routine, magari anche “lavorando un po’ di più” per dare il buon esempio.