Iscriviti alla newsletter di Sanganeb!

Utilizzando questo form puoi iscriverti alla newsletter di Sanganeb. Ricevere le novità e i diari di bordo periodici sono due delle tante cose che si possono ottenere iscrivendosi.
Clicca qui se non vuoi più visualizzare questo messaggio
Navigation Menu
Almerimar – Fuengirola

Almerimar – Fuengirola

  • Data: 14/08/2014
  • Luogo: Fuengirola
  • Miglia Percorse: 1460

 

Partiamo che è ancora buio alle 06,30 perché sarà una navigazione lunga di 90 miglia le condizioni del mare sono buone ed al contrario delle previsioni meteo che dicevano che avremmo avuto vento da est di 10/15 nodi quindi favorevole per una navigazione a vela ci troviamo con un vento di 5/8 nodi da ovest quindi smotorata di 90 miglia fino a Fuengirola con una nebbia

 

Nebbia sul Mar di Alboran

Nebbia sul Mar di Alboran

e umido incredibili in mare non c’è anima viva,  alla lenza non abbocca nulla incontriamo solo una nave da guerra spagnola che pattuglia questo tratto di mare per via degli sbarchi di clandestini , la costa marocchina è poco distante da qui. Arriviamo al marina, dopo aver evitato con cura le Fish Haven (allevamento di pesci)  che pullulano la zona antistante il porto , con il buio esattamente alle 10:00 sul molo ci attende Nico il nostro amico olandese , che gentilmente ci indica l’ormeggio assegnatoci, e ci aiuta nelle manovre di attracco.

Dopo una fugace cena decidiamo di visitare la cittadina che ci ospita ed anche qui la stessa cosa: condomini, alberghi alti 10 piani caos di traffico e gente, in effetti Fuengirola è confinante con Torremolinos che è una delle città più turistiche della Spagna che a sua volta dista pochi kilometri da Malaga a nord e da Marbella a sud. Ci accordiamo con Nico e Delia sul programma dei prossimi giorni noi rimarremo ancora una notte qui a Fuengirola e poi Sabato mattina ripartiremo per Gibilterra, mentre loro si fermeranno fino a Lunedi mattina in attesa di un amico dall’Olanda e poi ci raggiungeranno a Gibilterra dove insieme attraverseremo lo stretto nel momento di stasi della corrente che dalle carte giornaliere dovrebbe coincidere con le 11:00 del mattino.

L'equpeggio in contemplazione del tramonto

L’equpeggio in contemplazione del tramonto

Nel frattempo mi occupo del cesso che non funziona, i lavori di merda mi esaltano. La sera siamo ospiti di Nico e Delia che ci preparano una paella di marisco ,  sarà la decima paella che mangio da quando navigo qui in Spagna ebbene vi assicuro che è la migliore, buonissima ,  non mi spiego come un olandese possa cucinare così bene scopro così che Delia è una professionista della cucina ad Heindoven ha avuto per anni un ristorante, dopo la bella serata ci congediamo con l’accordo di trovarci a Gibilterra Lunedì mattina per poi proseguire in direzione Portogallo esattamente a Lagos dove Nico , che è un sassofonista, il 24 Agosto terrà un concerto con e poi insieme, se Dio vuole, ci dirigeremo alle Canarie.

 

« Ritorna al Diario di Bordo